Il nostro Network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels/Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti/Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | Youtube | Google+ | iPhone | Android | Windows Phone |
Martedì 16 Gennaio 2018 Meteo: Meteo

Terni e dintorni

Palazzo Spada nel centro di Terni

Immagine della facciata di Palazzo Spada

All’interno della città di Terni convivono più anime, che spesso vengono offuscate a favore di soprannomi quali “città dell’acciaio” o “Manchester d’Italia”. In realtà, bisogna andare al di là delle etichette di facciata, grattare sotto il velo di vernice che la vuole come realtà industriale e basta. Terni è anche la città degli innamorati, e tesoriera di alcuni preziosi monumenti. Per non parlare dei dintorni, con la Cascata delle Marmore che merita sempre una visita.

Terni vanta una storia antichissima che parte dai Romani, senza considerare la presenza dell’uomo già nell’età del bronzo, grazie alla posizione favorevole e al terreno fertile nei pressi del Nera.

Nello snodo cruciale del Medioevo, Terni andò prima sotto la sovranità del vicino Ducato di Spoleto; poi, entrò a far parte dello Stato della Chiesa, come gran parte dell’Italia centrale. Non prima di esser divenuta un libero comune. La storia recente l’ha elevata a riferimento principale per la produzione di acciaio, che con il periodo fascista incrementò notevolmente.

Nonostante i bombardamenti bellici subiti e le trasformazioni alla stregua di qualsiasi città industriale, a Terni è possibile individuare degli spazi che sono rimasti gli stessi. Seguendo un ordine cronologico che parte dal periodo romano, possiamo andare presso i resti dell’Anfiteatro Fausto, o nella vicina città di Carsulae. Insieme ad altri siti archeologici, costituiscono la parte più antica.

Tra le costruzioni civili che meritano di essere menzionate, ricordiamo Palazzo Spada del Quattrocento, e altri edifici che appartennero ai signori locali. La Basilica di San Valentino è il luogo di culto che ricorda il vescovo di Terni, divenuto poi il simbolo degli innamorati, festeggiati il 14 febbraio. In quei giorni arrivano da tutto il mondo coppie di sposi che vogliono suggellare il loro amore. Ricordiamo anche la Chiesa di San Pietro in Trivio risalente al Trecento, e la Chiesa di San Francesco.

Tra le bellezze naturali che contornano Terni, c’è in prima fila la Cascata delle Marmore, spettacolo naturale di grande rilievo, raggiunta da molti visitatori specie nella stagione estiva.

Terni ha anche un ottimo rapporto con il cibo; si può vedere, anzi assaggiare, la gastronomia locale a base di prodotti della terra e di allevamento. Vedere questa città fuori dai consueti cliché vi aiuterà ad apprezzare le mille virtù celate! A tal scopo, consigliamo un soggiorno presso gli hotel di Terni e delle altre strutture ricettive.

Tag: , , , ,

Invia una domanda