Il nostro Network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels/Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti/Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | Youtube | Google+ | iPhone | Android | Windows Phone |
Venerdì 25 Maggio 2018 Meteo: Meteo

Le caratteristiche della gastronomia amerina

Pappardelle al sugi di carne

Le pappardelle tipiche di Amelia

Nell’ambito dell’ottima gastronomia umbra, ci sono delle specificità culinarie che mutano anche spostandosi di pochi chilometri. Andando di città in città, i piatti tipici umbri sono il frutto della vecchia tradizione culinaria delle cucine contadine, con delle caratteristiche legate al borgo di provenienza. Vediamo cosa ci riserva Amelia, comune della parte meridionale della regione, a pochi chilometri dal confine con il Lazio.


I piatti tipici di Amelia si basano sui prodotti della terra, a loro volta sapientemente cucinati dai cuochi locali. Le cucine non potevano contare su alimenti pregiati; al contrario, la fame e gli stenti diffusi in tutto il territorio non consentivano ricette elaborate.

Tra i primi piatti, sovente capitava di dover accontentarsi di una semplice zuppa, con quello che la cucina passava. E’ per questo motivo che troviamo ancora la minestra con l’osso di prosciutto. Il motivo è semplice: mettendo a bollire quel che rimane del prosciutto, si riescono a sfruttare al meglio le rimanenze di carne; il brodo, così saporito, è ottimo da abbinare con la pasta.

Le pappardelle con lepre o cinghiale sono un piatto cult per Amelia, che evidenzia la vocazione degli umbri alla pratica della caccia. Provate a immaginare la bontà innata delle pappardelle con l’abbinamento alla carne di cinghiale, o alla delicatezza del sugo di lepre.

Poi ci sono i primi piatti con cui Amelia si prepara alle ricorrenze religiose. Alla vigilia di Natale ci sono i maccheroni con le noci. Dopo la cottura della pasta, il condimento è rappresentato dalle noci sminuzzate insieme a un misto di zucchero, cioccolato e cannella.

Piatti semplici della gastronomia amerina sono anche la panzanella, preparata con pane raffermo su cui viene passato dell’aglio.

Le carni sono il punto di forza della cucina tipica di Amelia. Tra i secondi piatti noi di Umbria OnLine consigliamo di assaggiare i piccioni all’amerina, cotti allo spiedo sopra il fuoco e con le interiora tolte dall’animale a metà cottura, e reinserite con alcuni ingredienti.

Tra i dolci, infine, ricordiamo i biscotti col mosto, preparati ovviamente nel periodo della raccolta delle uve. La cucina tipica si può provare presso gli agriturismi di Amelia, o nei ristoranti che pongono una particolare attenzione alle ricette di una volta.

Invia una domanda