Il nostro Network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels/Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti/Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | Youtube | Google+ | iPhone | Android | Windows Phone |
Venerdì 25 Maggio 2018 Meteo: Meteo

Conosciamo Campello sul Clitunno

Acque del Clitunno

Immagini delle Fonti del Clitunno

È normale che durante un soggiorno turistico a Spoleto venga la voglia di salire in macchina e visitare i dintorni. Gli spunti sono molti e variano in base ai gusti: una meta da non perdere che vi consigliamo vivamente è Campello sul Clitunno. La cittadina è anche famosa per le omonime fonti e il Tempietto di origine longobarda.

Bisogna andare nella frazione di Campello Alto per tuffarsi nella storia millenaria di Campello sul Clitunno, che parte dal decimo secolo dopo Cristo. La costruzione di un castello da parte del duca di Borgogna diede inizio alla dinastia reale, che dominò il villaggio. Non mancarono nel corso dei secoli, come nella “migliore” tradizione umbra, le lotte per il potere politico con i potentati confinanti.

La prima cosa da visitare a Campello sul Clitunno è il Castello, che si trova a più di 500 metri di altezza. Conserva ancora le mura protettive di forma circolare e l’ingresso principale della fortificazione.

Anche il Castello di Pissignano, una delle frazioni di Campello sul Clitunno, ha un’origine antica che risale al nono secolo. Sorge su un pendio ed ha una forma triangolare. Da lontano si nota l’alta torre, mentre fa parte integrante del complesso la Chiesa di San Benedetto ricca di affreschi.

Qualsiasi guida dedicata alla località umbra consiglia di visitare il Tempietto del Clitunno. La costruzione religiosa è tra i più antichi esempi di arte sacra umbra, realizzata dai Longobardi. Recentemente è stata inserita nel sito seriale “Longobardi in Italia” e per questo è entrata a far parte dei beni Unesco.

Le Fonti del Clitunno sono l’elemento naturale più importante e apprezzato di Campello. Su una superficie di circa un ettaro crescono molte specie vegetali che contribuiscono a rendere questo luogo magico!

A Campello sul Clitunno, ogni prima domenica del mese, è famoso il mercatino dell’antiquariato e del collezionismo, con decine di bancarelle che richiamano gli appassionati umbri.

Infine, pur nella limitata estensione del comune, la frazione di Pettino regala scorci montani a più di mille metri d’altitudine. È presente un rifugio montano che supporta le escursioni a piedi nel vicino Monte Serano.

Tag: , , ,

Invia una domanda